Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

Tre figlie di Eva

Fu in una normale giornata di primavera a Istanbul, un lungo e plumbeo pomeriggio come tanti altri, che Peri scoprì, con un senso di vuoto allo stomaco, di essere in grado di uccidere. Aveva sempre sospettato che persino le donne più tranquille e amabili, in una situazione di tensione, fossero capaci di scoppi di violenza; visto poi che lei non si riteneva nè tranquilla nè amabile, le era chiaro che le sue potenzialità di perdere il controllo erano ben maggiori. Ma “potenzialità” era una parola infida: una volta dicevano tutti che la Turchia aveva grandi potenzialità, e guarda com’era andata a finire. Perciò si era convinta che anche le sue oscure potenzialià, in definitiva, non avrebbero portato a nulla.

Elif Shafak

post qui

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: