Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

Evelina e le fate

Evelina cercava la pace e il silenzio. Per quello si svegliava prima di tutti. Prima del padre che andava presto nei campi, prima della madre e della nonna che facevano le faccende, prima dei fratelli più grandi che andavano a scuola e di quelli più piccoli che invece dormivano fino a tardi. Certe mattine si svegliava persino prima del gallo. Le piaceva stare un po’ alla finestra della camera e guardare Candelara. Quella mattina si vedevano solo i rami nudi del noce che spuntavano appena in mezzo al bianco.

Poi le sembrò che la neve si muovesse.

Simona Baldelli

post qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: