Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

Chilean electric

Era una compagnia tedesca, disse. Era arrivata per installare la luce elettrica. Numerosi operai e tecnici con cavi, lampadine e pinze sbarcarono a Plaza de Armas, il primo posto di tutta Santiago a essere illuminato. Disse che il lavoro richiese molti anni. Non specificò quanti, ma immagino che si trattò di un numero sufficiente affinché uno di quegli elettricisti tedeschi conoscesse una donna e facesse con lei quattro figli cileni. Due brunetti con gli occhi azzurri, una bimba bionda dai capelli ispidi e per ultimo uno dai capelli rossi.

Nona Fernández

post qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: