La-dormiente-di-Napoli-Ingres

Chi è questa donna bellissima, languidamente assopita? E chi l’ha così magistralmente ritratta?

L’autore è Jean Auguste Dominique Ingres, il grande pittore Neoclassico di cui ricordiamo molti dipinti: dai ritratti di Napoleone ai dipinti a tema mitologico. Ma soprattutto, credo, detto il suo nome, salta subito alla mente il celebre quadro “La grande odalisca”:

Jean_Auguste_Dominique_Ingres,_La_Grande_Odalisque,_1814

O l’altrettanto famoso “La bagnante di Valpinçon”:

ingres bagnante di Valpincon

Adrien_GoetzMa torniamo alla bella dormiente misteriosa. La sua storia è avventurosa e la racconta bene il romanzo di Adrien Goetz “L’odalisca perduta”. Goetz è un grande esperto e amante dell’arte, di cui è anche cattedratico alla Sorbona di Parigi. La storia di questo dipinto l’ha affascinato e spinto a fare ricerche, e a scrivere il bellissimo romanzo edito in Italia da L’ippocampo, in un bellissimo e tascabile libretto.

Nella prefazione si parla di “Un giallo per immagini”:

“Tre testi che si rispecchiano a vicenda delineano l’enigma che viene proposto al lettore: che cosa ne è stato del capolavoro di Ingres “La dormiente di Napoli”, dipinto per la regina Carolina Murat più o meno nello stesso periodo della celebre “Odalisca”? Il dipinto è sparito nel 1815. È da lì che trent’anni più tardi Ingres trarrà ispirazione per la sua “Odalisca con schiava”? Il quadro però non è stato mai trovato. Dimenticato in qualche soffitta? Nascosto? Rubato? Ecco la posta in gioco del romanzo.”

Ingres, in un suo diario, racconta di una donna che conobbe a Napoli: una popolana, talmente bella da rapire il suo cuore e portarla con sé a Roma per averla come modella della tela della Dormiente. Una relazione del tutto platonica, una specie di adorazione visiva che ispirava il pittore, purtroppo interrotta dalla improvvisa morte di lei. La notizia getta Ingres nello sconforto e del quadro si perdono le tracce. Ma il grande Corot, nelle sue memorie, afferma di averlo visto e addirittura dice di avere incontrato la modella… C’è un altro testimone oculare, l’allievo di Géricault Teodorico, che si trovava a Roma nel 1817.

Un mistero, dunque, che vi lascio scoprire leggendo l’intrigante romanzo in questione.

ingres-odalisca-con-schiava
Odalisca con schiava, Dominique Ingres

Copio il link all’editore:

 

http://www.ippocampoedizioni.it/letteratura-saggistica/157-l-odalisca-perduta.html

Annunci